Istituita dal Comune di Maggiora nel 2006, si è svolta domenica 15 novembre la “Giornata del Ricordo”, dedicata al sacrificio dei giovani Partigiani maggioresi Carluccio Sacchi, fucilato con altri 3 a Bergallo di Cureggio il 4 novembre 1944, e di Luciano Bocchinelli, ucciso dai tedeschi a Prerro di Pogno il 23 marzo 1944.
Le cerimonie hanno visto la partecipazione di numerosi cittadini e –particolarmente gradita- la presenza del Presidente Provinciale ANPI, prof.ssa Anna Cardano e  di un gruppo di boy-scouts.
Alle 9.30 si è tenuta la celebrazione al cippo eretto sul luogo della fucilazione a Bergallo, presenti anche il Sindaco e vice-sindaco di Cureggio, ANPI di Borgomanero, Associazioni Alpini e Orfani di Guerra. Hanno preso la parola i boy-scouts che hanno letto una poesia di Cesare Pavese, i Sindaci di Maggiora e Cureggio, la prof.ssa Cardano e il Presidente ANPI di Maggiora sig. Alfredo Perazza.

La celebrazione è proseguita a Prerro di Pogno, al monumento che ricorda i 6 Partigiani uccisi in varie azioni in quel paese, tra cui il maggiorese Luciano Bocchinelli.
Il 23 marzo 1944 un gruppo di 4 garibaldini, di ritorno da un’azione a Borgomanero e diretti in Valstrona, furono intercettati da una pattuglia di tedeschi. Nello scontro a fuoco morirono subito Luciano Bocchinelli, anni 23, di Maggiora, comandante del gruppo e Silvio Bignietti; Carlo Rolando, ferito e catturato dai tedeschi, dopo inutili torture fu ucciso nella stessa giornata: Il quarto partigiano, certo Zaniboni, riuscì a porsi in salvo, per quanto ferito, risalendo la montagna.

Programma della giornata:

Ore 09,00 Ritrovo in P.zza Antonelli

Ore 09,15 Bergallo di Cureggio, cippo Saluti delle autorità Intervento della Prof.ssa Anna Cardano ANPI Novara

Ore 10,30 Prerro di Pogno, monumento dei caduti Visita al cippo Saluti delle autorità Intervento del Dott. Paolo Jean Gruppo Alpini Maggiora

Ore 12 Rientro a Maggiora