Assegnati a Maggiora i trofei Alpin Bike e AVIS

Categories: alpin bike,eventi,gare

Malgrado il freddo pungente e qualche fiocco di neve, ben 186 concorrenti hanno partecipato alla gara di mountain bike – valevole per il campionato provinciale e Master Sport&Sports- e alla speciale prova riservata agli iscritti ANA per il trofeo Alpin Bike Paolo Erbetta.

A ricordare Paolo, oltre ai 9 alpini che hanno gareggiato sui 9 Km del tracciato da percorrere 2 volte, c’erano tanti amici del Gruppo di Borgomanero per presidiare, con gli Alpini di Maggiora e Gargallo, gli incroci più pericolosi garantendo la sicurezza per i concorrenti: anche il consigliere della Sezione ANA di Varese Bruno Zoccola, che accompagnava il nutrito gruppo di alpini varesini presenti, si è reso disponibile –da buon alpino- per controllare un incrocio.

Carmine Catizzone, grande patron della gara Master, ha ben volentieri accolto la proposta di affiancare alla gara ufficiale la prova degli alpini e così al termine ha commentato.”Anche questo è sport, anzi è uno dei aspetti migliori dello sport, specialmente se si ricordano dei suoi figli preziosi incredibilmente scomparsi”.

156 concorrenti hanno portato a termine la prova, giudicata unanimemente spettacolare su di un percorso ad alto contenuto tecnico, reso ancora più impegnativo dalle avverse condizioni climatiche.

L’alpino Pietro Galli del Gruppo di Venegono Superiore si è confermato il più forte in assoluto (aggiudicandosi per la seconda volta il trofeo Alpin Bike offerto dal Gruppo Alpini di Borgomanero) e così il maggiorese  Biagio Mitidieri si è dovuto accontentare del secondo posto;  terzo e quarto posto per altri 2 alpini di Venegono: Paolo Prosdocimi e Pierangelo Barbieri. Buon quinto è risultato Giovanni Airoldi del Gruppo di Lonate Ceppino, cui seguono il varesino Gerardo Bordignon  e gli alpini di Santa Cristina di Borgomanero: Danilo Medina, Giordano Valloggia ed Ezio Valsesia.

Al termine delle premiazioni ufficiali, la mamma di Paolo Erbetta, con le lacrime che le rigavano il viso, ha avuto anche la forza di tracciarne un ricordo per poi consegnare a tutti gli alpini intervenuti i meritati premi a loro riservati.

Da segnalare anche le ottime  prove di altri alpini che –impegnati nel campionato provinciale- hanno optato per la gara ufficiale nelle rispettive categorie: in particolare Marco Oglina di Omegna e Luciano Pomella di Galliate per la categoria “Veterani” e Vincenzo Morsaruto di Varallo Pombia per la categoria “Gentlemen”: i primi due sono anche donatori di sangue e sono stati premiati con coppe offerte dalla sezione AVIS di Maggiora, mentre il bellissimo trofeo AVIS  per la squadra meglio classificata è andato al team M.T.B. Oleggio Bikextreme.

Un doveroso e sincero ringraziamento va agli sponsor che da anni sostengono questa iniziativa: le Sezioni AVIS di Maggiora e del Gruppo Alpini di Borgomanero, cui si aggiungono l’Agenzia SAI, la società Vezzola Metalli, le imprese Bacchetta Termoidraulica e Cattellino Giardini, tutte di Borgomanero e guidate da alpini o amici degli alpini, nonché l’impresa Edilmora, che ebbe come proprio apprezzato dipendente   Paolo Erbetta.

Grazie anche alla Pro Loco per il sostegno; un particolare ringraziamento va infine a don Fausto Giromini, Parroco di Maggiora, che con la consueta generosità ha messo a disposizione Casa Finazzi per le premiazioni e per il pranzo che in un clima di amicizia ha concluso la manifestazione.