Incontro intersezionale alla Bocchetta di Rimella

Categories: 2010,incontri

Sabato 7 agosto 3 Alpini del Gruppo di Maggiora hanno partecipato con il proprio gagliardetto all’incontro organizzato dalle Sezioni Cusio-Omegna e Valsesiana alla Bocchetta di Rimella, a cavallo tra Valsesia e Valle Strona.

Rinnovando l’incontro avvenuto il primo agosto 2009 in occasione dell’85° della Sezione Cusio-Omegna, gli Alpini della Valsesia e del Cusio si sono ritrovati per ricordare le genti delle loro valli, popoli dediti alla pastorizia  che molto spesso hanno perso la loro vita sotto le valanghe o a causa di incidenti.

Malgrado la splendida giornata erano presenti alla S. Messa, officiata dal parroco di Forno don Giuseppe Duella, solo una ventina di alpini, con i 2 vessilli sezionali e 9 gagliardetti.

Al termine, con i capigruppo di Borgomanero e S. Maurizio, si è approfittato dell’ospitalità degli amici del Cai per un apprezzatissimo pranzo (doveva essere solo una pastasciutta…) al rifugio Pianello, gestito dal Cai di Borgomanero, in allegra compagnia e con davanti lo scenario straordinario del massiccio del Monte Rosa.

2 giorni prima si era tenuto nello stesso luogo il tradizionale incontro tra le genti della Valsesia e del Cusio; questo può in parte spiegare l’assenza di tanti  Gruppi per una iniziativa che si ritiene comunque valida ma che evidentemente necessita di alcune correzioni.

Accanto a qualche carenza di comunicazioni, fare una manifestazione separata da quella tradizionale dei valligiani e a 2 giorni di distanza è largamente incomprensibile: gli Alpini sono nella gente e tra la gente ed è un errore tenere separate le iniziative, anche a costo di impegnare una giornata infrasettimanale.

E’ anche auspicabile che si approfitti della disponibilità del Cai di Borgomanero, per ritrovarsi davanti a un tavolo a pranzare e passare un pomeriggio in compagnia: una prospettiva sicuramente più appetibile di un panino freddo sulle pietre della Bocchetta.