Ottimo esito per la Camminata degli Alpini

Categories: 2014,camminata pellegrinaggio

Domenica 6 aprile, da Maggiora al S. Monte

Più di 80 sono stati i partecipanti alla 14a Camminata- Pellegrinaggio da Maggiora al Sacro Monte di Varallo Sesia, svoltasi domenica 6 aprile.

In 59 sono partiti allo scoccare delle 5 del mattino dalla piazza della Chiesa Parrocchiale, a cui si sono aggiunti altri all’incrocio con la strada della Cremosina, in gran parte provenienti a piedi da Borgomanero attraverso le colline di Gargallo e Soriso e guidati dal capogruppo Augusto Cerutti.

Le splendide condizioni meteorologiche hanno assecondato gli sforzi degli organizzatori, permettendo di apprezzare appieno le bellezze delle nostre colline e dei paesi e frazioni attraversati: Castagnola, Rasco, Bertagnina , Rastiglione, Orsanvenzo,Valpiana, Alpe Cambocciolo, rifugio Primatesta al monte  Briasco, Alpe Piaggia, Cilimo, Madonna di Loreto e infine Varallo Sesia e la Basilica dell’Assunta al Sacro Monte.

Grazie all’impegno di alpini delle Squadre di Protezione Civile di Maggiora e Borgomanero si è reso agibile un percorso in parte nuovo, più breve (ma pur sempre di circa 33 km!) e scorrevole, riparando i guasti provocati dalle forti nevicate invernali: un lavoro oscuro e faticoso, che va doverosamente ricordato.

Quest’anno la descrizione del percorso –disponibile nel sito degli Alpini di Maggiora- è stata ampliata con alcune note sui cippi, croci, monumenti eretti a ricordo dei Caduti: i partecipanti hanno avuto così modo di  comprendere meglio l’entità dei sacrifici di giovani vite sopportati anche nelle nostre zone per l’unità e la libertà d’Italia.

Non sono mancati momenti “ufficiali”: alla Cappella del Palgo con il Gruppo ANA di Orsanvenzo c’è stata “L’Alzabandiera” e l’omaggio ai Caduti lì ricordati , al suono dell’ Inno nazionale e del Silenzio militare; alla sella di Crosiggia si è reso onore al cippo partigiano, sulle note di “Valsesia”, unitamente a un folto gruppo dell’ANPI valsesiana che vi era convenuto per la ricorrenza del settantesimo dell’inizio della lotta partigiana, proprio sulle pendici del monte Briasco; a Varallo Sesia si è attraversato il centro in corteo, aperto dalle bandiere italiana ed europea, i gagliardetti dei Gruppi ANA presenti (Maggiora, Borgomanero, Ghiffa, Gozzano) e da una gruppo di 9 tricolori, al suono dell’Inno degli Alpini e dell’Inno alla Bandiera.

Alle 16.15 il corteo è arrivato nel piazzale della Basilica; giusto il tempo per un breve ristoro per poi  assistere alla S. Messa, celebrata  dal rettore padre Giuliano alla presenza della Corale di Maggiora, che ha concluso la celebrazione con un coinvolgente “Signore delle Cime”.

Ad alleviare le fatiche della camminata hanno contribuito i Gruppi Alpini della zona – in particolare di Orsanvenzo e Roccapietra- che hanno organizzato punti di ristoro (anche con la collaborazione di privati: Ristorante La Topia e la famiglia Rastelli) e l’Associazione Amici della Montagna di Borgosesia, che ha per l’occasione aperto il rifugio Primatesta alla Sella di Crosiggia.

E’ doveroso infine ricordare l’impegno del capo-gita Claudio Oberti e di tutti i volontari che, collegati via radio, hanno consentito il migliore svolgimento in sicurezza della camminata, nonché il comportamento di tutti i partecipanti che hanno seguito coscienziosamente le indicazioni via via fornite e che nella condivisione della fatica hanno saputo creare un clima di reciproca amicizia.

 

Poesia scritta da un alpino partecipante alla camminata…

 In cammino

La luce del dì di festa è ancor dormiente

ma una fila non indiana di persone

del paese discendendo la via

s’avvia vociante agli imminenti vigneti

Or la salita s’inpenna

ed il vociar più non s’ode

il respiro di tutti in armonia

con flebili luci saltellanti

ad illuminar l’irto cammino

Un improvviso infuocato cerchio

offre vita al nuovo giorno

via via spegnendo le ultime luci ballerine

Una cappella tra fiabeschi faggeti

ed un Tricolor lentamente sale

tra conosciute italiche note

e gli Alpini fermi sull’attenti!

Si sale, si scende si risale

brevi soste a rifocillar il corpo

e la marcia riprende in fila lunga…

lunga… sempre più lunga!

Voci amiche in frequenza radio

tengon unito chi è lontano

Al fin la neve lassù

a donar gioie infantili

ed antiche emozioni

Una lunghissima, interminabile discesa

preludio alla meta ormai prossima

Passo dopo passo in multicolor

con italiche garrenti bandiere

ed uno splendido blu stellato…

pennellate di poesia ad affrescar

il pigro pomeriggio valsesiano

Note amiche a sospinger sull’erta finale

tra gocce di sale al par della pioggia

L’agognata, sospirata meta alfin raggiunta!

Un’intensa preghiera ed un canto struggente

Su le nude rocce, sui perenni ghiacciai…

E gli Alpini fermi sull’attenti!

Dio del cielo, Signore delle cime un nostro amico, hai chiesto alla montagna Ma ti preghiamo, ma ti preghiamo su nel Paradiso, su nel Paradiso lascialo andare, per le tue montagne

Un Alpino 
Sei aprile 2014

Distanza totale: 32586 m
Altitudine massima: 1055 m
Altitudine minima: 385 m
Totale salita: 1532 m
Totale discesa: -1333 m