Alpin Bike – 10 ottobre 2021

Categories: 2021,alpin bike,gare

Record di partecipanti alla Alpin Bike

 

Si è tenuta domenica 10 ottobre la 14a edizione della Alpin Bike, la tradizionale prova amatoriale di mountain bike organizzata dai Gruppi A.N.A.  di Maggiora, Borgomanero e Gargallo.

Dopo 2 anni di sospensione a causa della pandemia, si è voluto riprendere le attività, superando le tante difficoltà tuttora in atto nell’organizzare una manifestazione sportiva, pur all’aperto. Si è anche voluto collaudare l’apparato organizzativo, fermo da aprile 2020, in vista degli impegnativi appuntamenti che si preannunciano per il prossimo anno, in primis il Campionato Italiano A.N.A. nel prossimo aprile.

Nel decimo anniversario della morte il Gruppo di Maggiora ha voluto ricordare Antonio Cardillo, intitolandogli il trofeo destinato al  primo Alpino classificato; Antonio si prodigò per la costituzione del Gruppo di Boca e nel 1995 di quello di Maggiora , svolgendo poi una intensa attività associativa e patriottica, tanto da essere insignito dell’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica.

Con un’affluenza superiore alle più rosee aspettative (sebbene la partecipazione fosse limitata a i possessori di certificazione verde COVID19). 45 bikers si sono misurati su un percorso di circa 18 km, molto veloce e ritmato, all’interno della pista autocross del Pragiarolo e nelle immediata vicinanze. Unanime è stato l’apprezzamento dei partecipanti, suddivisi nelle categorie “Alpini”, “Amici degli Alpini”, “Avisini” e appassionati non iscritti ad A.N.A. o AVIS.

Nelle premiazioni al termine della prova si è voluto dare un riconoscimento sia ai partecipanti più anziani sopra i 60 sia ai giovanissimi, sotto i 20: ai primi (Giovanni Airoldi, Renè Bianchetti Songia, Adriano Peruccio) una bottiglia di qualità, ai secondi (Francesco Ganzi e Gabriele Parmigiani) una coppa.

Due le partecipanti (Sabrina De Marchi, seguita da Monica Coppo) che hanno avuto un pacco ricordo speciale.

Come da tradizione, la Alpin Bike ha avuto l’appoggio della Sezione AVIS di Maggiora e del Gruppo Alpini di Borgomanero: agli 8 Avisini sono stati assegnati premi speciali, a partire da Carlo Forzani primo classificato nella categoria: a seguire Marco Massarenti e Fabio Barusco.

Tra gli “Amici degli Alpini” si è imposto il biellese Graziano Zanolla, seguito da Matteo Cerutti del Gruppo di Maggiora.

Ben 22 gli appassionati non iscritti, con una presenza anche non italiana, l’olandese Vincent Huiting classificatosi secondo dietro ad Abramo Giusto di Marnate e davanti a l giovane Francesco Ganzi.

Qualificata la presenza di Alpini, arrivati anche da Ivrea, Asti, Biellese, Varesotto e con la squadra di mtb della Sezione Cusio Omegna quasi al completo: primo assoluto Vincenzo Taini, di D. Maurizio Opaglio, a cui è andata la bella coppa “Trofeo Antonio Cardillo”, consegnata dal nipote Sebastiano con l’aiuto della mamma Marta Cardillo; premi anche al secondo classificato Mirko Galletto di Ivrea e al terzo Danilo Alunno, di Miasino.

A tutti indistintamente i partecipanti è stata alla fine consegnata una borsa-ricordo: tutti infatti hanno contribuito a rendere positiva una manifestazione che, come alla fine ha sottolineato il Presidente della Sezione Cusio Omegna Giancarlo Manfredi, ha rappresentato la ripresa delle attività associative della Sezione..

Un caloroso , sincero ringraziamento agli amici del Maggiora Offroad Arena, che hanno messo a disposizione un impianto prestigioso, tra i meglio attrezzati in campo mondiale, fornito di tutti i servizi necessari per rendere confortevole il soggiorno degli sportivi. Grazie anche all’amico Filippini dell’ACSI per il supporto nello stilare le classifiche.